fbpx

Chiedo Scusa !! Lettera Aperta ai candidati.

Voglio proprio chiedere scusa a tutti voi (candidati) che, negli ultimi giorni, mi avete sommerso di messaggi su WhatsApp e, raramente, di telefonate. Grazie, davvero! È stato commovente risentire persone che non sentivo da 10, 15 e addirittura 30 anni. Che nostalgia! Mi dispiace se non ho potuto confermare il mio voto a nessuno di voi. Qualora decidessi di andare a votare (e questo è un grandissimo “se”), il mio non prendere impegno è un atto di pura onestà.

Da ex candidato, ho imparato una cosa fondamentale: dire “sì” senza poi effettivamente dare il mio voto sarebbe come seguire la tradizione dei politici (soprattutto quei poltronari di professione) che promettono mari e monti sapendo già che non manterranno nulla. E noi elettori, per una volta, dobbiamo essere migliori di loro, no?

Quindi, miei cari candidati, preferisco dire “no” e mantenere la mia integrità piuttosto che dire “sì, ti voto” e poi nemmeno andare alle urne. Perché, sapete, anche noi elettori dobbiamo riflettere sul nostro ruolo in queste competizioni elettorali. È troppo facile puntare il dito sulla politica, ma siamo davvero disposti a giudicare noi stessi per i nostri comportamenti discutibili, soprattutto durante le elezioni? Troppo comodo scandalizzarsi per gli scandali elettorali quando siamo i primi a chiedere “favori personali” a scapito del “servizio per la comunità”.

Ecco, cerchiamo di ritrovare quell’etica perduta e la capacità di indignarci seriamente quando le cose non vanno.

Comunque sia, in bocca al lupo a tutti voi nelle vostre nobili imprese elettorali.

Con Affetto

Michele