“BARI (IN)SICURA? SICURAMENTE A RISCHIO!” UNA SIGARETTA E UN EURO NEGATI: LA PRETESA DI UN RUMENO SI TRASFORMA IN AGGRESSIONE. NORMALE?

“La città delle occasioni mancate. Questo mi sembra Bari”. Il consigliere comunale di Bari, Michele Caradonna, osserva costernato il volto tumefatto di Guglielmo Rossini (noto regista tv e speaker Rai) e non può far altro che tornare sull’argomento sicurezza, tema su cui il consigliere da sempre è sensibile.

Rossini, per aver negato a un rumeno una sigaretta e un euro, è stato vittima di un’aggressione in pieno centro, a due passi dalla stazione.

“Purtroppo – spiega – Bari non è solo la città dei grandi eventi, delle manifestazioni e delle nuove panchine di via Sparano. Bari ha anche un'altra faccia, quella del degrado e dell'insicurezza: una città in cui gli episodi di violenza sono all'ordine del giorno. Peccato che questa amministrazione si sia soltanto dedicata alla  prima parte lasciando i cittadini soli e in balia di meschini e vigliacchi delinquenti. All'amico Guglielmo, vittima di aggressione, un abbraccio affettuoso e auguri di pronta guarigione oltre ad assicurare il mio impegno nel cercare di portare più sicurezza nella nostra città”.

“Da mesi – conclude Caradonna – con gli altri consiglieri di centrodestra portiamo avanti la battaglia sulla sicurezza delle piazze storiche (e la stazione è sicuramente tra queste). Abbiamo persino sottoposto al sindaco un’ordinanza che prevede l’allontanamento in casi gravi, ma il sindaco – che intanto fa orecchio da mercante – è responsabile della sicurezza della città. Se lo ricorda, vero?”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.