PASS AUTO PER PERSONE CON DISABILITÀ. AL COMUNE DI BARI E’ ANCORA CAOS PER IL NUOVO CUDE. CARADONNA CHIEDE DI INTERVENIRE SUBITO

Dal 2015 i vecchi pass auto per le persone con disabilità, i cosiddetti contrassegni H, non sono più validi, al loro posto sono subentrati i contrassegni europei chiamati CUDE. Niente di strano per chi alla naturale scadenza abbia ottenuto il nuovo modello in automatico. Questo meccanismo al Comune di Bari invece non ha funzionato. “Il Comune non ha richiamato i vecchi pass avvisando i titolari che quello in loro possesso non era più valido – spiega il consigliere comunale Michele Caradonna – anzi ha multato ignari cittadini che avevano come unica colpa quella di non aver saputo nulla della scadenza di quel tipo di contrassegno perché il Comune pare abbia fatto pubblicare solo un semplice avviso sulla stampa locale. Insomma il solito pasticcio burocratico”. Dopo la prima segnalazione del consigliere agli uffici competenti e dopo diverse multe ad alcuni cittadini con disabilità il consigliere Caradonna il 23 ottobre del 2017 è ritornato sull’argomento scrivendo una interrogazione urgente ai sensi degli articoli 58 e 63 del Regolamento del Consiglio Comunale e dell’art. 43 del Tuel per chiedere quanti contrassegni H siano stati convertiti in CUDE, quanti devono essere ancora convertiti, quante contravvenzioni siano state effettuate dal 2015 ad oggi per chi ha continuato ad utilizzare il contrassegno H non scaduto come periodo di validità, ma non più valido come tipologia di contrassegno, il numero totale delle persone in possesso di vecchio contrassegno in corso di validità. 

Non  viene fornita risposta chiara ed inequivocabile su quanti pass debbano essere ancora convertiti, ma dai dati trasmessi si può facilmente dedurre che l'operazione di conversione dei pass che sarebbe dovuta terminare a fine 2015 non è ancora conclusa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.