LA TERRAZZA DELLA SALA MURAT NON È PIÙ DEL COMUNE. E L’AGIBILITÀ?

La Sala Murat, gioiello architettonico nel cuore della città, porta d’ingresso al centro storico, ha in dotazione una terrazza su cui è stato realizzato un giardino pensile. Tuttavia, la stessa terrazza – benché la Sala Murat sia di proprietà del Comune – non è nella disponibilità dell’ente pubblico. Il consigliere comunale di Bari, Michele Caradonna, chiede chiarimenti durante il consiglio comunale del 29 settembre 2016, anche in merito all’agibilità della Sala.

“La mia domanda – riferisce Caradonna in aula – riguarda la famosa agibilità della Sala Murat: se esiste, se non esiste.. ma soprattutto, quello che ha colpito alcuni cittadini che mi hanno fatto notare è che sul terrazzo della Sala Murat si erge un giardino di quelli bellissimi con tante piante e quindi veramente molto bello. Quindi i cittadini mi hanno chiesto: ‘Ma come si fa ad accedere sul terrazzo della Sala Murat?’.

Risponde l’assessore Brandi riferendo che il terrazzo non è più nelle disponibilità del Comune per effetto di una permuta, di una concessione in comodato gratuito che risale a una quindicina di anni addietro. Su l’effetto di un accordo tra il Comune e il privato: allora la Sala Murat non comprendeva l’ultima porzione perché di proprietà privata. Lo scambio avvenne tra la porzione di piano terra in cui oggi si svolgono le mostre e proprio il terrazzo.

“Colpisce – conclude Caradonna – che una piccola porzione di 50 metri quadri della Sala Murat sia stata acquisita cedendo 600 metri quadri di terrazzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.